Scrivo di città, del tempo che le cambia, delle persone che incontrandosi le rendono vive.

Scrivo di noi, delle promesse non mantenute e di quello che, comunque, riusciremo a fare col nostro futuro. Amo le storie scritte e le storie raccontate con le immagini; le contaminazioni, l’impurità. Fotografo i miei luoghi.

Sono nata a Milano nel 1984. Ho vissuto a Londra, Helsinki, Milano. Ho fatto il liceo classico, mi sono laureata in lettere a Milano e in economia a Cambridge. Ho lavorato nella comunicazione, oggi collaboro con l’Istituto Europeo di Design.

Ho scritto La Distanza da Helsinki (Bompiani, 2014). Il mio secondo romanzo, La Fragilità delle Certezze, uscirà con Garzanti a Febbraio 2017.

img_1690
raffaella-colori
img_2919
raffaella-sciarpa-gialla

Incerti riguardo al futuro, determinati a fare il meglio possibile col nostro presente.

La mia scrittura non urla. Si muove nella striscia sottile di una sofferenza delicata, che è quella che viviamo tutti: una certa continua scomodità di esistere, non per questo eclatante, non sempre drammatica.

Le mie frasi seguono il ritmo impreciso del pensiero e le strutture narrative che scelgo procedono come una passeggiata al freddo: irregolari ma spedite. Come il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Come ogni crescita e ogni cambiamento.

GARZANTI

La fragilità delle certezze

Un abisso separa lo scintillio e la fiducia degli anni ottanta e novanta da questi anni dieci, in cui “i negozi chiudono e le vetrine sono meno luminose”. Una contrapposizione di modi di vivere e pensare, un chiaroscuro che prende forma nella città in cui questo contrasto è più esasperato, visibile da ogni angolo. 

BOMPIANI

La distanza da Helsinki

Una storia sulla necessità e la voglia di crescere. Un romanzo sulle occasioni che la vita ci offre, e non sempre riusciamo a cogliere, ma anche un richiamo all’autenticità, all’intensità che i protagonisti devono affrontare. E soprattutto, un romanzo sul coraggio e sulle prove che bisogna superare per poter dire di essere veramente vivi.